Un minuto di poesia

La mia ora di vento amo,e di luce

e volti e sguardi.

La danza leggera del mio spirito

sempre mi seduce

rondine lungo i cieli della sera. (Sara Teasdale,nella foto)

 

Scrivo i miei versi

ancora con la biro,

su foglietti volanti,

che ripiego e conservo.

Mi piace sentire,mentre cammino,

il brusio delle parole nelle tasche. (Umberto Crocetti)

 

Ero fatta per essere aquilone,

ne sono certa,

dentro di me ci sono nuvole e cielo.

E vento,a volte gelido e tagliente

altre dolce come alito caldo.(Anonima su Twitter )

 

Stamani l’aria è di vetro

stupito cammino attraverso un muro di cristallo

e un altro muro perché tu veda

-anche se- il mio cuore si incrina

come è semplice vivere un miracolo,

vivere ancora ( Gyula Illyes )

 

 

 

Armi…….

Ieri ho visto un video che mi ha sconvolta.Un matrimonio musulmano appena celebrato.Si vede la sposa seduta ed il marito in piedi di fronte a lei. Le alza il velo e a un tratto le da uno schiaffo violento. La madre e i  parenti applaudono.L’uomo ha fatto capire chi comanderà in casa.

E all’improvviso mi è tornato in mente il dibattito di questi giorni sulla liberalizzazione delle armi nel nostro Paese. Anch’io sono assolutamente contraria ,perché se mi fossi trovata li con una pistola in mano, non  so se sarei stata in grado di trattenermi dal fare giustizia seduta stante…….e non voglio diventare un mostro come chi fa cose del genere…..

A proposito di tè e pasticcini…..

Per chi volesse fare un salto a Firenze o ha occasione di trovarsi in zona,di recente hanno aperto diverse piccole librerie indipendenti dove si può parlare di libri sorseggiando tè,caffè e gustando dolci:

La più carina è la  Black Spring Bookshop, piccolo spazio Oltrarno dove,oltre ad una selezione dei classici del 900 gli scaffali propongono media e piccola editoria ,fotografia e musica.Ci sono spesso presentazioni di libri,mostre e workshop. Dotata di angolo bar e tavolini a prezzi accessibili.( Apertura dalle 10 alle 20 .Chiuso Lunedì,Martedì e domenica mattina….)

https://www.facebook.com/blackspringbookshop/?fref=ts

 

Cinema,caffetteria,e libreria;il tutto in un grande spazio di 400 mq ,aperto tutti i giorni,anche dopocena.L’ Alzaia , dal nome della fune che serviva a trascinare controcorrente le barche lungo i fiumi, è anch’essa una sfida alla realtà in cui tante librerie anche storiche chiudono ogni giorno nella città.Poesie,classici,musica ,viaggi,e ancora presentazioni letterarie mensili .Non ultima la caffetteria con un’incredibile selezione di dolci inglesi: cupcake,muffins,cookie.Due volte a settimana ” L’Aperilibro” che unisce degustazioni vini a letture ad alta voce.Si può richiedere una carta fedeltà per accedere a sconti su libri e cinema.Un binomio davvero interessante.

 

La libreria Brac  invece ha già sette anni e si può considerare una realtà già affermata.Ospita al suo interno un ristorantino vegetariano .La sua sala e la corte ospitano anche mostre di giovani pittori.

http://www.libreriabrac.net/

 

Anche la Libreria Todo Modo è molto accogliente ; enoteca-Teatro ,si possono sfogliare riviste e quotidiani o consultare Internet grazie al WiFi gratuito.E poi presentazioni,incontri.Un ambiente semplice ma ben curato.

http://todomodo.org/libreria/

Naturalmente,io che abito a mezz’ora da Firenze non ne ho visitata nemmeno una 😉 ma ho intenzione di rimediare presto. Questa bella città è vivibile al meglio in Autunno e in Inverno.Solo i turisti hanno il coraggio di visitarla in lungo e in largo d’Estate,quando le sue strade e  le piazze infuocate fanno scapare via tutti i fiorentini…..