Caldarroste…

In Via dei Calzaiuoli a Firenze ,c’è sempre un carrettino,di quelli un pò retrò,è un’istituzione:durante tutto il mese di Ottobre lo trovi sempre lì, con l’uomo delle caldarroste che ti propone con un sorriso il cono con i frutti ancora caldi avvolti  con la carta gialla spessa…sono fragranti, grandi,attraenti,impossibile non fermarsi.

Un angolo di tempo che fu….

“Oggi vorrei tingermi le dita di nero sbucciando caldarroste e sporcarmi qua e là.Solo un pò.” (bluelady,Twitter )

 

“E la nebbia che si confonde con i campi,l’odore del mosto tra le pietre antiche delle cantine scure e le dita nere di caldarroste.” (Twitter )

 

” A tratti Ottobre avvolge con le luci sfumate,i portici,le caldarroste ,la nebbia sulla pelle.Ha il fascino sbiadito di un vecchio film.” (Twitter)